rivodutri.org
2004

La Storia

Le Tradizioni

Da vedere

 

Come Eravamo

"

La rubrica che segue vuole ricordare gli abitanti di Rivodutri ripresi nel corso degli anni in occasione di momenti di lavoro,di festa o di riposo.
E' una operazione estemporanea, che non ha la pretesa di essere organica.Non una sorta di Antologia di Spoon River. E' che "un Paese vuol dire non essere soli.
..."
 

Galleria fotografica

Personaggi

 

 

 

Tre so le cose che frecanu lu villanu:

la creenza

lo spenne pocu

lo pioe pianu

 

Prima de Natale

n friddu n fame.

Doppo Natale

lo friddu e la fame

 

Omo a parola

somaru a capezza

 

Pocu pane ,pocu inu,pocu muro fa Pippino

 

Quanno lo monte governa lu pianu,

quannu lu lepere corre appriessu a lu cane,

quanno la moglie comanna lu maritu,

la casa sta in un bruttu partitu

 

Chi nasce de gallina 'n terra ruspa

Chi nasce de puzzaglia sempre puzza

 

Quanno le nuole vau a montagna

piglia l'accetta e fa la capanna.

Quanno le nuole vau 'n Maremma

piglia l'accetta a fa le lena.

 

Fiocca fiocca se v fiocc.

Aio 'ccisu lu porcu

e ajo refatto lo p

 

Anni, bicchieri e guai

non se contano mai

 

Quanno pioe e tira vientu

cacciat non perde tiempu.

 

Quanno pioe e martemp'

a casa dell'antri non se sta b.

Non lo ico pe t,compare,

se te nne ho rejine, fa come te pare.

Commare mia, non mene curo

se la pizza calla te coce lu culu.

 

Cammino stortu

cacaturu dritto

 

  

 

 

 

I Soprannomi

Racconti e Poesie